Pubblicato in Servi di Dio
Letto 821 volte

Nacque a Castel Guelfo il 17 giugno 1887.

Dopo i 15 anni cominciò il suo discernimento vocazionale. Direttamente nel suo intimo: nella preghiera generosa e semplice in cui chiese direttamente a Gesù cosa volesse da lei dopo la malattia che l’aveva prostrata fino a temere la fine della sua vita. In quell’occasione Antonietta aveva promesso: “Gesù, se mi fai guarire mi farò suora per estinguere la tua sete di anime” ed era guarita. Poi, su invito del parroco di Castel Guelfo, si impegnò a 20 anni nel canto liturgico, nella catechesi ai fanciulli e nelle opere di carità nella nascente Pia Associazione delle Piccole Apostole del Sacro Cuore.

Nel 1919 perse entrambi i genitori, a distanza di 3 mesi, dopo che Antonietta li aveva accuditi amorevolmente. I suoi vincoli familiari erano finiti e si dedicò del tutto alla sua vita di consacrazione in comunità e di servizio.

Ma ancora vi erano degli ostacoli alla realizzazione della sua vocazione, come confiderà più tardi Don Giuseppe Mazzanti: “Fu volere della Provvidenza che le strade che la Sig.na Antonietta Zanelli tentava di percorrere venissero costantemente intralciate dagli uomini”. Si trattò di problemi di relazione nella comunità, con gelosie ed incomprensioni, e lo stesso accadde nella gestione dell’Istituto “Infanzia Abbandonata” di Imola, per cui Antonietta fu trasferita con le consorelle a S. Caterina, dove Don Bughetti le ricevette con molta gioia e la collaborazione durò poi molti anni.

Intanto, al giungere a Imola nel 1920, Antonietta aveva cercato un confessore e le era stato raccomandato Don Giuseppe Mazzanti, che dal 1911 al 1928 fu confessore in Cattedrale. Antonietta sempre portava in sé il mondo e l’ansia dell’apostolato e con il tempo imparò a conoscere anche il cammino della “piccola via” di Suor Teresa di Gesù Bambino, proprio per mezzo del direttore spirituale Don Peppino.

Madre Maria Zanelli si spense a Imola, Bologna, il 15 dicembre 1957.

L’Inchiesta diocesana sulla “vita, virtù e fama di santità” è stata aperta il 3 giugno 2016 presso la diocesi di Imola.

Ultima modifica il Venerdì, 28 Luglio 2017 11:57
Altro in questa categoria: Clara del Carmine (Quiroz-Lopez) »

Lascia un commento

Assicurati di compilare tutti i campi obbligatori (*)

L'utilizzo dei cookie concorre al buon funzionamento di questo sito e favorisce il miglioramento dei servizi offerti all'utente. L'accesso ai contenuti del sito e l'utilizzo dei servizi implica accettazione dell'utilizzo dei cookie.