Maria Teresa di San Giuseppe (Kierocińska)

Published in Venerabili
Read 137 times

Nacque il 14 giugno 1885 a Wieluń (Polonia) in una famiglia numerosa di proprietari terrieri di una religiosità profonda. È stata battezzata il 21 giugno 1885. Già nel giorno della Prima Comunione, il 9 giugno 1895 (nello stesso giorno sanata Teresa di Gesù Bambino si ofrirí la vita d’Amore Miseriordioso) provò una viva intimità di Gesù Eucaristico e desiderò dedicarsi completamente a Dio. La sua vocazione incontrò delle difficoltà da parte dei genitori e soprattutto da parte del padre. Da giovane conobbe le opere di Santa Teresa di Gesù il che ebbe un forte influsso sulla sua vita spirituale. Nell’ambiente familiare conduceva una vita di preghiera profonda, del sacrificio e dell’amore per il prossimo.

Dal 1909 fu sotto la guida spirituale del Servo di Dio Padre Anselmo Gądek OCD (1884-1969). Il 11 maggio 1911 entrò al Terzo Ordine dei Carmelitani scalzi a Cracovia e il 6 ottobre 1914 fece una professione, prendendo il nome di Teresa. Quando Padre Anselmo, come provinciale della provincia polacca, fondò il 31 dicembre 1921 la Congregazione contemplativo-attiva delle Suore Carmelitane del Bambino Gesù, nominò Janina Kierocińska la prima superiora della nuova Congregazione. Da allora come Madre Teresa di San Giuseppe, insieme alle suore della nuova comunità, cominciò a servire Dio e la gente nel quartiere più povere di Sosnowiec. Durante la permanenza di Padre Anselmo a Roma (1925-1947), Madre Teresa per 21 anni, cioè fino alla morte, dirisse la vita della Congregazione secondo la costituzione, scritte da lui e approvati nel 1933 dal vescovo di Częstochowa.

La Serva di Dio formasse le suore nel carisma data da P. Fondatore nell’infanzia spirituale e guidasse delle opere dell’apostolato e della misericordia fra i poveri. Durante la seconda guerra mondiale mostrò un eroico coraggio. Proteggeva nel convento le ragazze destinate alla deportazione in Germania, aiutava i soldati dell’ “Armia Krajowa”, organizzava l’aiuto per profughi, la cucina per i poveri e l’orfanotrofio, si dedicava all’insegnamento clandestino ai bambini e alla gioventù. Nei tempi dell’occupazione tedesca rischiava la propria vita salvando gli Ebrei e dopo la morte, nel 1992, è stata decorata con la medaglia dei Giusti tra le Nazioni assegnata dall’Istituto della Memoria Nazionale Yad Vashem a Gerusalemme. Dopo la guerra Madre Teresa insieme alle suore intervenne nei nuovi compiti della Chiesa in Polonia. Le suore si incaricavano della catechesi nelle scuole, tenevano una scuola materna e si dedicavano al lavoro caritatevole.

L’amore magnanimo, che provava per ogni uomo, sorgeva dalla sua profonda unità con Dio. Per tutta la vita coltivava in sé lo spirito della preghiera e del sacrificio proprio per le suore e il suo cammino alla santità era una fiducia totale in Dio e la dedizione al prossimo. Si distingueva in modo particolare per il culto verso Gesù Bambino, la Santa Eucaristia, il Sacratissimo Volto di Gesù, la Madonna del Carmelo e San Giuseppe.

Morí in fama di santità il 12 luglio 1946 a Sosnowiec. Attualmente le sue spoglie giaciono nella chiesa del Sacratissimo Volto di Gesù a Sosnowiec. La causa di beatificazione di Madre Teresa di San Giuseppe é stata iniziata il 14 settembre 1983 e fu condotta nella diocesi di Częstochowa negli anni 1983-1988.

Il Decreto sulle virtù eroiche è stato promulgato dal Papa Francesco il  3 maggio 2013.

icona links http://teresakierocinska.blogspot.com/

Last modified on Monday, 10 February 2020 10:04

Leave a comment

Assicurati di compilare tutti i campi obbligatori (*)

L'utilizzo dei cookie concorre al buon funzionamento di questo sito e favorisce il miglioramento dei servizi offerti all'utente. L'accesso ai contenuti del sito e l'utilizzo dei servizi implica accettazione dell'utilizzo dei cookie.