Published in Venerabili OCD
Read 1036 times

Nacque a Cuntis, arcidiocesi di Santiago di Compostella (Spagna) il 6 ottobre 1700.

Fu educata fin da bambina ad una fede profonda e al lavoro. Le sofferenze patite e le grazie ricevute in fanciullezza facevano presagire il futuro misticismo. Nell’anno 1722, il giorno della festa di San Giuseppe, al quale era assai devota, contrasse matrimonio. Dopo la nascita di due figli e l’emigrazione del marito per ragioni economiche, udì l’invito del Signore a seguirlo. Lo fece, con una vita di totale rinuncia di sé, nella continua preghiera e nella disponibilità assoluta all’azione del Signore. Fu arricchita con i doni di svariati fenomeni mistici che si manifestavano anche esteriormente: benché analfabeta, ad esempio, sapeva leggere e scrivere senza l’aiuto di maestri.

Era dotata di un tale dinamismo apostolico, che portava a Dio quanti incontrava sul suo cammino. Testimoni di tutto ciò furono suo marito, i figli e un gruppo di giovinette, alcune delle quali si consacrarono a Dio in istituti religiosi. Raggiunse il culmine della sua vita spirituale nel 1729, dopo numerose purificazioni e grazie.

Il 19 marzo 1734 si consacrò a Dio, e altrettanto fece il marito. Lei entrò nel monastero di Santa Maria del Corpus Christi di Alcalá de Henares (Madrid). Nel 1748, insieme ad altre consorelle, si recò a Santiago di Compostella per fondarvi il Carmelo. Qui morì il 10 marzo 1760.

Il 29 novembre 1997 è stato concesso il decreto di validità al processo diocesano sulla “vita, virtù e fama di santità”.

Il decreto sulle virtù eroiche è stato promulgato il 7 novembre 2018.

Last modified on Tuesday, 05 November 2019 16:00
More in this category: Anna di Gesù »

Leave a comment

Assicurati di compilare tutti i campi obbligatori (*)

L'utilizzo dei cookie concorre al buon funzionamento di questo sito e favorisce il miglioramento dei servizi offerti all'utente. L'accesso ai contenuti del sito e l'utilizzo dei servizi implica accettazione dell'utilizzo dei cookie.